Lo stralcio del mese

"Words can sometimes have a far greater effect on HEART than a kiss" (Maybe Someday)

domenica 23 aprile 2017

"Sei il mio sole anche di notte" di Amy Harmon

Buonasera amiche, chiudiamo un'altra settimana con un libro che mi ha lasciato letteralmente senza parole, non è la prima cosa che leggo di questa autrice, ma credo che questa storia abbia decisamente una marcia in più. Oggi vi parlo di Sei il mio sole anche di notte


Titolo: Sei il mio sole anche di notte (Making Faces)
Autrice: Amy Harmon
Editore: Newton Compton

TRAMA: Ambrose Young è bellissimo, alto, muscoloso, con lunghi capelli che gli arrivano alle spalle e uno sguardo che brucia di desiderio. Ma è davvero troppo per una come Fern Taylor. Lui è perfetto, il classico protagonista di quei romanzi d’amore che Fern ha sempre adorato leggere. E lei sa bene di non poter essere all’altezza di un ragazzo del genere… Ma la vita a volte prende pieghe inattese. Partito per la guerra dalla piccola cittadina di provincia in cui i due giovani sono cresciuti, Ambrose tornerà trasformato dalla sua esperienza in prima linea: è sfigurato nei lineamenti e profondamente ferito nell’anima. Fern riuscirà ad amarlo anche se non è più bello come prima? Sarà in grado di conquistarlo? Saprà curarlo e ridargli la fiducia in sé?

RECENSIONE: allora, inizio questa mia recensione con una cosa che sembrerà superficiale, ma che per me non lo è abbastanza, allora la cover è assolutamente decontestualizzata così come il titolo...non c'entrano assolutamente niente con l'interno del libro...forse sarebbe opportuno ogni tanto mettere nella copertina qualcosa che sia più attinente con la storia no ?

Bene, ora che mi sono tolta il peso posso iniziare a tessere le lodi di questa storia che io ho trovato semplicemente splendida, di quelle che ti non ti fanno andare a dormire perché devi sapere cosa succede. L'inizio è abbastanza simile a tante altre storie, lui, Ambrose Young il bello della scuola, un lottatore tutto muscoli e bellezza, e lei, Fern Taylor, una ragazza semplice, anche un po' bruttarella. Ma l'11 settembre sconvolge le vite di tutti, soprattutto di Ambrose, che tormentato decide di arruolarsi anziché andare al college. Ma l'Iraq non è certo un luogo tranquillo, e il ragazzo tornerà profondamente cambiato nel corpo e nell'anima, dopo aver perso gli amici di una vita, la fiducia in se stesso, la sua bellezza, e per certi aspetti il suo io.
L'autrice è andata davvero oltre una storia d'amore, è una storia di speranza, di redenzione, di coraggio, di 'mettiamo in gioco la propria vita pur di viverla', si perché qui tutti si mettono in gioco, chi per riconquistare la fiducia in se stessi, chi per conquistare l'amore di una vita, e chi per vivere oltre una malattia che non vuole permetterglielo. Si perché in questo libro conosceremo anche Bailey, cugino di Fern , un ragazzo affetto da distrofia, condannato su una sedia a rotelle e destinato alla morte. Ma proprio lui è quello che ha sempre una parola per tutti, quello che non vuole rinunciare a vivere anche se sa che dovrà morire, colui che non tradirà mai la ragazza di cui è innamorato, un ragazza brillante, intelligente...cara autrice, quanti fazzolettini ho sprecato proprio per lui...
Ma tornando ai personaggi principali, anche loro ci insegneranno che non ci si deve mai arrendere, Fern non smette neanche per un momento di pensare a Ambrose, e la sua tenacia lo riporterà in un certo senso in vita. Ambrose è l'incarnazione di un soldato che torna dalla guerra...di un ragazzo che ha visto morire gli amici e che non riesce a darsi pace, né tanto meno una spiegazione del perché lui è sopravvissuto e loro no. E non crede neanche di essere degno di essere amato ancora per quello che è, deturpato nel corpo e nell'anima da una guerra impietosa.
Devo dire che la potenza dell'amore di Ambrose e Fern è sempre chiaramente percepibile anche se non ci sono scene troppo intense, è come se il sentimento li avvolgesse in ogni azione e in ogni parola.
Insomma una lettura che consiglio vivamente (e vi consiglio anche una bella scorta di fazzolettini!!!)

Alla prossima
Alessandra


sabato 15 aprile 2017

"Ti amo ma non ti conosco" di J.Poupilou e D.Stevens

Buonasera amiche, e buona Pasqua in anticipo. La scorsa settimana mi sono presa un piccolo break e mi sono concessa l'ultima sciata di stagione. Ma torniamo a noi con la recensione di un libro scritto a quattro mani da J. Poupilou e D.Stevens

Titolo: Ti sposo ma non ti conosco
Autori: J.Poupilou e D.Stevens
Edizioni: Elister Edizioni

TRAMA: Cosa può essere accaduto a due perfetti estranei per ritrovarsi ammanettati al letto di un albergo a duemila miglia da casa?
Lui non lo sa. Non sa nemmeno chi è.
Lei non lo sa. Sa solo che non dovrebbe essere lì, vestita da sposa in una suite da luna di miele. Perché si trova lì? E come ci è finita in quell’abito bianco?
Tutto sembra non avere senso e quando le cose sembrano andare meglio, ecco che compaiono documenti falsi per entrambi, una Colt semiautomatica, un test di gravidanza positivo e due loschi individui determinati a trovarli a qualunque costo!
Non c’è tempo per pensare o per ricordare, ma solo per fuggire e riuscire a capire che diavolo è successo il giorno prima, di cui entrambi non ricordano nulla.
Una fuga senza esclusioni di colpi, dove ogni certezza crolla miseramente, ogni ricordo viene stravolto da ciò che scopriranno e le carte del destino si rimescolano ogni volta.
Un viaggio che porterà i due protagonisti a percorrere l’intera America fino al definitivo colpo di scena.
"Ti sposo ma non ti conosco" è un romanzo ricco di suspense, mistero e azione con una vena comica e romantica.

RECENSIONE: innanzitutto ringrazio la Elister per avermi dato l'opportunità di leggere questo libro che mi è piaciuto davvero tanto, soprattutto perché è 'on the road', sia geograficamente, sia perché i personaggi sono alla ricerca di loro stessi...infatti non ricordano assolutamente niente delle loro vita. Si ritrovano insieme, ammanettati e sposati e non sanno minimamente perché. E' una storia che si legge davvero tutta d'un fiato, piena di suspence e di misteri, è una via di mezzo tra un libro erotico e un thriller è scritto con uno stile impeccabile, ed è difficile intuire la piega che prenderanno gli eventi.
Se dovessi scegliere un premio per questo libro sicuramente sarebbe per la sua originalità, è davvero diverso dagli altri dello stesso genere, i protagonisti imparano a conoscersi in un lasso di tempo brevissimo, e conoscono la parte più vera di loro, tanto che alla fine sono talmente complici e vicini che realmente sembrano marito e moglie.
Finale bellissimo, e un giudizio davvero positivo per questa storia che consiglio davvero a chi ama il genere romance un po' erotico, e anche il thriller (e se ve lo dico io che non amo questo genere ci potete credere!!)

Alle prossima, e ancora buona Pasqua!
Alessandra




sabato 1 aprile 2017

"Profezia di Sangue" di Victory Storm

Buonasera amiche, questa sera torno a parlarvi di un libro del genere che è stato il mio prim
o amore, il fantasy, e ho letto diversi libri di questa autrice, che continua a piacermi tantissimo. Questa sera vi parlo di Profezia di Sangue, di Victory Storm.


Titolo: Profezia di Sangue
Autrice: Victory Storm
Edizioni: Elister Edizioni


TRAMA: Julieth è metà vampira e metà umana. La sua doppia natura non è mai stato un problema per lei, essendo ben voluta da entrambe le razze e futura erede della più grande e potente organizzazione mondiale che unisce vampiri, umani, licantropi e Cacciatori Stregoni.
Ciò che non sa, è che in lei risiede lo spirito dell’Evocata, una creatura chiamata secoli prima dai Cacciatori per distruggere la razza vampira.
Basta un suo morso per far tornare umano o uccidere un vampiro.
Purtroppo un giorno scopre questo suo potere proprio nutrendosi del suo ragazzo.
Sconvolta e distrutta da ciò che ha fatto e da ciò che è, si ritroverà a dover lasciare la sua famiglia e a trovare rifugio in una piccola fattoria in un paese sconosciuto da tutti.
L’unico che resterà al suo fianco sarà l’anziano Cacciatore Stregone Ahmed, pronto a proteggerla da chiunque voglia farle del male e ucciderla per salvare la razza vampira.
Purtroppo però il destino è crudele e presto uno dei vampiri Ribelli mandati a eliminarla, riuscirà a trovarla…


Questo è il secondo sequel indipendente della Trilogia di Sangue.
A differenza della Trilogia, qui la protagonista sarà la figlia di Vera e Blake e la storia si svolgerà “17 anni dopo”.

TRILOGIA DI SANGUE:
1. Attrazione di sangue
2. Confederazione di sangue
3. Promessa di sangue
SEQUEL:
Cenerentola di sangue
Profezia di sangue



RECENSIONE: come vi accennavo all'inizio, il fantasy è stato il mio primo amore, e non mi sono fatta mancare neanche uno dei libri di questa autrice. Mi piace il suo stile, mi piacciono le sue storie, mi piace il mondo vampiresco che ha creato.
Questa storia si svolge 17 anni dopo la storia di Vera e Blake, ed è incentrata sulla figlia Julieth, metà vampira e metà umana. Ma la sua natura è particolare, può far tornare umano un vampiro, e questo può creare soltanto scompiglio all'interno della Confederazione, così si trasferisce lontano, nella fattoria della madre.

E proprio qui verrà scovata da Drake, un mezzo vampiro e mezzo umano come lei, ma facente parte dei Ribelli, un gruppo di vampiri che vogliono uccidere Julieth. Ma per il ragazzo le cose  prenderanno una piega ben diversa da come si era immaginato. Drake è enigmatico, misterioso e affascinate, e molto molto intrigante. Julieth rispecchia molto il carattere della madre, determinata, per niente impaurita da quello che le accade, e convinta di dover far qualcosa per quel mezzo vampiro così misterioso.
Questa storia mi è piaciuta moltissimo, e spero vivamente di leggere presto qualcosa su Damien, il fratello di Julieth...ho adorato il suo carattere dalle prime pagine di questo libro.

Se amate il genere fantasy vi consiglio i libri di questa autrice che ha uno stile pulito, chiaro, scorrevole e che ha creato un mondo originale per questi vampiri.
Alla prossima
Alessandra

"Sweet" di Tammara Webber

Buonasera amiche, dopo diverso tempo torno a leggere un romanzo di Tammara Webber della serie Contours of the heart,  e devo ammettere che questa autrice non delude proprio mai, e mi ha fatto venire voglia di rileggere i due precedenti. Ma venite con me a conoscere i protagonisti di questa storia, Pearl e Boyce.

 
Titolo: Sweet (Contours of the heart #3)
Autrice: Tammara Webber
Edizioni: LeggerEditore



TRAMA :Pearl è sempre stata una ragazza tranquilla, senza grilli per la testa o strane ambizioni. Da lei tutti si aspettano che prenda sempre la decisione più giusta e ragionevole, che si realizzi in un lavoro onesto e che incontri un uomo semplice con cui condividere un’esistenza serena. La vita, però, sembra metterla di fronte a un bivio: continuare a seguire quel destino che gli altri hanno scelto per lei o intraprendere un cammino nuovo, rischioso, lungo il quale sente di poter essere più felice? Confusa e spaventata, Pearl si confida con Boyce Wynn, un ragazzo complicato, che incarna tutto quello da cui dovrebbe scappare e che invece ora sente di dover cercare. Sono passati ormai quattro anni da quando si sono conosciuti, si vedono molto raramente ma condividono una complicità e un senso di fiducia naturale. Entrambi sanno che quello che li lega è qualcosa che va oltre l’amicizia, eppure la paura di fare un passo verso l’altro è più grande dell’innato desiderio di stare insieme. Riuscirà Boyce, nonostante il carattere ribelle, ad aprire il suo cuore a Pearl e a mostrarle il suo lato più dolce?

Complicità, coraggio e tenerezza per una storia intensa e sincera, che parla dritto al cuore

RECENSIONE: un libro difficile da recensire, di una dolcezza unica, io adoro questa autrice per la tenerezza con la quale caratterizza i suoi personaggi. Pearl è una ragazza dolce e determinata allo stesso tempo, che deve la sua vita proprio a Boyce, quel ragazzo da cui è attirata e dal quale allo stesso tempo sfugge.
La loro storia è raccontata, come per gli altri libri, con l'aiuto della tecnica del flashback, che ci mette a conoscenza del passato di entrambi i ragazzi, un passato per lui particola La cosa che ho amato in assoluto di più è il fatto che lui voglia essere migliore per lei, che voglia essere alla sua altezza, e che con lei mostri quel lato dolce che invece nasconde con gli altri.
Sono rimasta davvero conquistata da Boyce esattamente come lo fui con Landon, la Webber caratterizza i suoi personaggi maschili con quel tocco in più, quella sensibilità che in genere non è proprio tipica di un ragazzo (ma si sa che i nostri bookfriend sono nati per farci sognare...).
Insomma, un libro che promuovo a pieni voti, una storia intensa, dolcissima, che ho amato un sacco.

Alla prossima
Alessandra

domenica 19 marzo 2017

"Ti amo ma non posso" di Cecile Bertod

Buonasera a tutte amiche, anche la domenica sta per terminare, ma sono contenta di aver portato avanti un po' delle recensioni dei libri letti durante la settimana. Questa sera vi racconto qualcosa del libro di Cecile Bertod "Ti amo ma non posso"

Titolo: Ti amo ma non posso
Autrice: Cecile Bertod
Edizioni: Newton Compton

TRAMA: Sam lavora da quattro anni al «Chronicle» e, dal primo momento in cui l’ha incontrato, è segretamente innamorata di Dave, il vicedirettore del giornale. Nonostante faccia qualsiasi cosa per essere notata, non sembra avere speranze: è timida, insicura e un po’ troppo in carne, mentre Dave ama il lusso, le modelle e ai sentimenti preferisce i flirt di una sera. Quando lo vede in TV accanto a una donna bellissima, Sam si rende conto che non può continuare a sprecare il proprio tempo dietro a un sogno irrealizzabile. Basta con Dave! Durante la settimana della moda di San Francisco, che vede Dave e Sam presenti per lavoro, il bel giornalista scopre però una ragazza che non sospettava esistesse: Sam è molto di più della schiva e silenziosa redattrice sempre infagottata nella sua felpa di pile. Ma anche per lei quei giorni saranno decisivi. Forse ha più d’un motivo per credere in se stessa. E forse c’è qualcuno che, molto prima di Dave, se n’era già accorto…


RECENSIONE: un libro decisamente divertente, dove qualsiasi donna comune può specchiarsi e rivedersi. Sam è un ragazza normale con un lavoro normale, innamorata da sempre del suo capo. Non è una che se la tira, anzi, è una persona consapevole di non essere quella taglia 42 che tanto piace agli uomini, alla quale per altro interessa essere amata per quello che è realmente e non certo per la sua bellezza. Dave è il tipico donnaiolo che non resiste non appena vede una gonna, e proprio per questo rischia di finire in grossi guai, a tal punto che deve tassativamente star lontano da donne e sesso per tre mesi. Per essere insospettabile decide così di tenere accanto a sé proprio Sam, la sua assistente, che quanto a femminilità e bellezza non può certo creargli problemi... In realtà la ragazza non è per niente brutta, è solo insicura, ma un incontro fortuito e un concorso faranno sbocciare la ragazza, e alla lunga porteranno seri problemi a Dave. Parto dal presupposto che se fosse stato il mio capo non lo avrei voluto neanche fosse stato l'ultimo uomo sulla terra...odio le persone così saccenti e prepotenti e convinte che ogni donna debba cadere ai loro piedi. Invece direi standing ovation per Sam, la ragazza della porta accanto, quella che si fa accettare oltre le apparenze e le felpe di pile...
Grazie a questa autrice anche perché ha portato alla ribalta un emerito imbecille al posto di questi uomini fantastici ai quali non si può resistere...si perché Dave è davvero uno di quei personaggi che vorrei trovare sulla mia strada per insultarlo!
Lo stile del libro è fresco e divertente, insomma, un libro piacevolissimo che consiglio a tutte di leggere.
Alla prossima
Alessandra

sabato 18 marzo 2017

"Tu che colori la mia ombra" di Elle Eloise

Buonasera amiche, trascorsa bene la settimana ? La mia caotica come sempre, finalmente è arrivato il fine settimana anche per me, ma bando alla ciance, andiamo al sodo.
Questa sera vi parlo di un libro nato dalla penna della bravissima Elle Eloise, un libro autoconclusivo, secondo della serie How to disapper completely, un libro della quale avevamo già incontrato i personaggi nel capitolo precedente. Vi presento Tu che colori la mia ombra


Titolo: Tu che colori la mia ombra (How to desappear completely #2)
Autrice:  Elle Eloise
Edizioni: Delrai Edizioni

TRAMA: Quando Paolo torna a casa, in Italia, ad attenderlo c’è la solita vita: appartamento, famiglia, università, amici. Ogni cosa al proprio posto, tranne se stesso. Il momento di andare avanti è arrivato, ma chiudere col passato sembra ancora impossibile. Il vuoto interiore che la mancanza ha creato quasi lo soffoca e i colori sbiadiscono di fronte al ricordo che, sottile, affligge i suoi incubi. L’improvvisa comparsa di Noemi Rizzo lo catapulta indietro nel tempo, a quando una ragazzina dai capelli rossi faceva di tutto per attirare la sua attenzione. Selvaggia e coraggiosa, sempre sorridente, lei si insinua nella sua routine e Paolo ha la sensazione che il sole stia tornando a far capolino tra il velo di grigiore. C’è qualcosa in lei che gli fa credere di poter tornare a guardare se stesso con occhi nuovi, qualcosa che non lo fa cedere, ma che lo sprona a lottare contro tutto ciò che non vorrebbe mai diventare. E d’improvviso l’attrazione esplode.

RECENSIONE: chi ha avuto la fortuna di leggere Chiudi gli occhi e comincia ad amare conosce già i protagonisti di questa storia, o almeno quasi tutti. Il centro indiscusso della storia è Paolo, ragazzo che, come apprendiamo nel libro precedente, ha passato un anno molto difficile, ha visto morire i suoi amici e la sua ragazza bruciati vivi dopo un incidente stradale, e ha perso anche Sara, unica superstite di quel dramma, che si è però trasferita in Tirolo in cerca di una nuova vita, e dove ha trovato anche un nuovo amore, Isaak.
E' un ragazzo pieno di rabbia, di malinconia, ed è come se avesse perso la voglia di vivere, fino al giorno in cui non incontra, o meglio, rincontra, per caso Noemi, una bambina che abitava nel suo stesso palazzo anni prima. Anche lei non se la passa bene, non ha neanche un posto dove andare, allora Paolo, insieme agli amici di sempre, Ozzy e Sofi, decidono di ospitarla nella camera che un tempo apparteneva a Sara. Da questo momento la vita di Paolo inizierà ad essere meno grigia...e sarà proprio Noemi Rizzo a colorarla, lei che seppur diabetica non si scoraggia mai...lei che da sempre è innamorata di Paolo. E tra segreti mai confessati e momenti di straordinaria dolcezza i due ragazzi riusciranno insieme ad andare avanti, e attraverso ogni singolo avvenimento conosceremo ancora meglio il loro passato e le persone che li circondano, come il fratello minore di Paolo, che io ho trovato davvero straordinario.
L'autrice è riuscita, come era già accaduto nel libro precedente, a conquistare completamente il mio cuore, e questa volta forse è stata perfino più brava, perché Paolo aveva fatto di tutto per sembrare cattivo ed egoista nell'altro libro, quindi ero partita prevenuta. Invece ha scavato nel profondo e ci ha fatto conoscere quella parte di lui che me lo ha fatto amare tantissimo.
Sono stata molto contenta di ritrovare anche Sara e Isaak...due personaggi che continuano a piacermi tantissimo...proprio come le storie che nascono dalla penna di questa bravissima autrice. E colgo l'occasione per ringraziare la casa editrice Delrai che mi ha dato l'opportunità di leggere questo splendido libro.

Alla prossima... e non dimenticate

La vita non è un accumulo di tempo, è l’intensità dei nostri respiri.

lunedì 6 marzo 2017

Segnalazione "Profezia di Sangue" di Victory Storm

Buonasera amiche, questa sera voglio segnalarvi l'uscita di domani del nuovo libro di Victory Storm a cura di Elister Edizioni.


Titolo: PROFEZIA DI SANGUE
Autore: VICTORY STORM
Editore: Elister Edizioni
Formato: ebook
Uscita: 7 MARZO 2017
Prezzo: 2,99

Julieth è metà vampira e metà umana. La sua doppia natura non è mai stato un problema per lei, essendo ben voluta da entrambe le razze e futura erede della più grande e potente organizzazione mondiale che unisce vampiri, umani, licantropi e Cacciatori Stregoni.
Ciò che non sa, è che in lei risiede lo spirito dell’Evocata, una creatura chiamata secoli prima dai Cacciatori per distruggere la razza vampira.
Basta un suo morso per far tornare umano o uccidere un vampiro.
Purtroppo un giorno scopre questo suo potere proprio nutrendosi del suo ragazzo.
Sconvolta e distrutta da ciò che ha fatto e da ciò che è, si ritroverà a dover lasciare la sua famiglia e a trovare rifugio in una piccola fattoria in un paese sconosciuto da tutti.
L’unico che resterà al suo fianco sarà l’anziano Cacciatore Stregone Ahmed, pronto a proteggerla da chiunque voglia farle del male e ucciderla per salvare la razza vampira.
Purtroppo però il destino è crudele e presto uno dei vampiri Ribelli mandati a eliminarla, riuscirà a trovarla…

Questo è il secondo sequel indipendente della Trilogia di Sangue.
A differenza della Trilogia, qui la protagonista sarà la figlia di Vera e Blake e la storia si svolgerà “17 anni dopo”.

TRILOGIA DI SANGUE:
1. Attrazione di sangue
2. Confederazione di sangue
3. Promessa di sangue
SEQUEL:
Cenerentola di sangue
Profezia di sangue

E allora che aspettate amiche...da domani tutte a leggere Profezia di Sangue!

Alla prossima
Alessandra