Lo stralcio del mese

"Words can sometimes have a far greater effect on HEART than a kiss" (Maybe Someday)

sabato 22 luglio 2017

"Ryan" di A.S. Kelly

Buonasera amiche, fa caldo dalle vostre parti ? Qui non si resiste, l'umidità non dà tregua. Questa sera vi racconto qualcosa di un libro che non è certo 'rinfrescante', anzi, risveglierà i bollenti spiriti in tutte le lettrici:

Titolo: Ryan (O' Connor Brothers #2)
Autrice: A.S. Kelly


TRAMA: Sono tornato indietro, sono di nuovo nel posto in cui tutto è cominciato e dove qualcun altro ha messo la parola fine.
L’ho fatto solo per amore della mia famiglia.
Sto cercando di ricostruirmi una vita, di restare in piedi anche se le gambe mi fanno un male cane.
Sono concentrato su me stesso, sulla mia carriera.
Sono pronto a fare a pezzi tutto pur di non crollare.
A odiare, senza sensi di colpa, perché odiare gli altri è l’unico modo che conosco per sopravvivere a me e a ciò che sono.
E ci stavo riuscendo.
Ero forte. Ero intoccabile. Ero invincibile.
Ero solo un illuso.
Non avevo messo in conto tutto.
Non avevo messo in conto lei.
L’unica donna che vorrei davvero odiare ma che continua a farmi sperare.
Una donna che mette sottosopra il tuo mondo e che s’infila nella tua vita solo se può restare anche domani.
Ma io non cerco un domani, non lo voglio un futuro.
Non ci credo più.
E non posso tornare a farlo, neanche per lei.
Sono Ryan O’Connor e sto per fare uno sbaglio enorme, sto per permettere a lei di crederci, di scommettere su di me.
Ma io non sono l’uomo giusto su cui puntare.
Non lo sono mai stato.
E a lei non resterà che accettare questa amara sconfitta.

RECENSIONE: eccoci alle prese con il secondo 'bell'imbusto' della famiglia O'Connor, il secondo libro di questa serie (che è comunque una storia a sé quindi è autoconclusivo).
Premesso che ho amato di più la serie Four Days (non chiedetemi perché, ma è come se avessi avuto più feeling con loro che con i fratelli O' Connor), devo ammettere che questo secondo libro mi è comunque piaciuto più del primo, l'ho trovato più sistematico e meno caotico, non ci sono tanti flashback e quindi l'ho trovato molto più leggibile. Ma passiamo ai personaggi, protagonisti indiscussi di questo libro sono Ryan, Christine e Evan (il figlio di Christine). Lui un ragazzo decisamente problematico, che non riesce a lasciarsi andare a nessun rapporto, tanto meno quello con una donna, dopo essere stato pesantemente tradito (e su vari fronti) dalla sua fidanzata, gli anni sono passati, ma nella sua mente ogni particolare è ancora troppo presente. Christine, trenta anni e un figlio, un locale da mandare avanti e una forte attrazione per quel giocatore da cui sa che sarebbe meglio stare lontana. E così insieme a questi due personaggi, con intorno i fratelli di lui e il figlio di lei saliremo sulle montagne russe dei loro sentimenti. La parte in assoluto più divertente sono le 'scenette' familiari a cui partecipano Nick, Ian e Evan (un ragazzo fortissimo, speriamo di vederlo presto protagonista di un altro libro), e che fanno sorridere non poco.
Quindi plauso a Antonella Senese che ha saputo appassionarmi con questa storia e costruire due personaggi per niente banali, che riscalderanno (come se ce ne fosse bisogno) le serate estive.

Alla prossima,
Alessandra

"Para siempre" di Debora C. Tepes

Amiche, eccoci di nuovo qui per la recensione di un libro, o meglio di una novella, che conclude la storia di Tiago e Selena che avevamo conociuto in Come fuoco sulla pelle, un racconto molto molto piacevole da leggere

Titolo: Para Siempre
Autrice: Debora C. Tepes

TRAMA: Tiago e Selena.
Fuoco e passione.
Amore e dolore.
Speranza e rinascita.
Dopo il finale da favola in "Come fuoco sulla pelle" cosa accadrà nella vita di El Fuego e della sua Princesa?
Non vi resta che scoprirlo leggendo "Para siempre".
     

RECENSIONE: come anticipato, si tratta di una novella nella quale assistiamo al realizzarsi di tutti i sogni della bella Selena e del passionalisssssimo Tiago (non per altro è soprannominato El Fuego).
Lo stile è il medesimo del primo libro, con l'intermezzo di parole spagnole che rendono l'insieme più frizzante e intenso. Troviamo una Selena alle prese con qualcosa di totalmente nuovo e inaspettato, e un Tiago dolcissimo che le organizza un compleanno che tutte noi vorremo.
Un applauso a questa autrice che ha saputo creare due personaggi davvero da favola, e una storia allo stesso tempo dolcissima e passionale, erotica, intensa e davvero meritevole di essere letta.
Quindi per tutte le lettrici che hanno amato Tiago e Selena in Come fuoco sulla pelle, consiglio vivamente questo racconto che scalderà ancora di più queste notti estive.
Alla prossima,
Alessandra

venerdì 21 luglio 2017

Un attimo dedicato a lui... Ciao Chester !

Buonasera amiche, mi sono presa qualche giorno di vacanza al mare dove ho letto tantissimo, adesso non mi resta che mettermi in pari con le recensioni.

Vorrei però dedicare un attimo a un evento che mi ha lasciato di stucco, il suicidio di Chester Bennington avvenuto ieri, io non sono una fan sfegatata dei Linkin Park, ma conosco molte delle loro canzoni, e molte sono sulla mia playlist, e onestamente apprendere della sua morte mi ha davvero gelato, è stato strano sapere che non sentiremo più la sua voce rabbiosa creare qualcosa di nuovo...non voglio rubare troppo tempo al blog, voglio soltanto lasciare i collegamenti di due canzoni di due album diversi, che mi piacciono molto... Queste cose non hanno una spiegazione razionale, soprattutto in chi li seguiva rimarrà sempre la domanda 'Perché lo ha fatto, che cosa gli poteva mancare...", ma evidentemente qualcosa c'era, un dolore profondo che alla fine lo ha soffocato.

Grazie per tutti questi anni in musica che ci hai regalato


Alla prossima
Alessandra

domenica 9 luglio 2017

"Tentare di non amarti" di Amabile Giusti

Buonasera amiche, in questa afosa domenica di luglio vi lascio la mia recensione di Tentare di non amarti di Amabile Giusti

Titolo: Tentare di non amarti
Autrice: Amabile Giusti


TRAMA: Penelope ha ventidue anni ed è una ragazza romantica e coraggiosa con una ciocca di capelli rosa e le unghie decorate con disegni bizzarri. Orfana, vive con la nonna malata nella misera periferia di una città americana e ha rinunciato al college per starle vicina. Di notte prepara cocktail in un locale e di giorno lavora in biblioteca. Aspetta l'amore da sempre, quello con la A maiuscola. Un giorno Marcus, il nuovo vicino, entra nella vita di Penny come un ciclone. E' tutt'altro che l'eroe sognato: ha venticinque anni, è rude, coperto di tatuaggi, ha gli occhi grigio ghiaccio e un piglio minaccioso. E' in libertà vigilata e fa il buttafuori in un club. Tra i due nasce subito ostilità e sospetto ma, conoscendosi meglio, scopriranno di avere entrambi un passato doloroso e violento, ricordi da cancellare e segreti da nascondere.
Una storia d'amore e rinascita, dolce e sensuale, tragica e catartica. L'incontro di due anime profondamente diverse darà vita a un amore che guarirà il dolore e l'odio del passato.
  

RECENSIONE: devo ammettere che con questo libro l'autrice mi ha decisamente convinto (anche se diciamocelo, non so se avrei dato tutte queste chance a Marcus). Per una delle prime volte ho amato di più il personaggio femminile rispetto a quello maschile, Penelope è davvero una ragazza fortissima, ho amato come in certi momenti si è comportata con Marcus, ho adorato il suo modo di occuparsi della nonna, e mi è piaciuto il fatto che di notte lavori in un locale notturno e di giorno in una biblioteca, sembra un po' il diavolo e l'acqua santa.
E' decisamente una storia di violenza, di ossessione e redenzione, e Marcus in Penelope trova la redenzione e trova anche l'amore, un amore che forse neanche cercava ma che lo salverà e lo farà tornare 'vivo', lo farà sentire degno di buoni sentimenti, degno di una vita normale.
Davvero una storia che vale la pena di leggere, che fila e che ha uno stile davvero notevole, non vedo l'ora di tuffarmi in altre storie di questa bravissima autrice.

Alla prossima
Alessandra


domenica 25 giugno 2017

"Black Jack - Il gioco del perdono" di Antonella Maggio

Buonasera amiche, caldo anche oggi eh ? L'unica nota positiva è che sono talmente fiacca che non faccio altro che leggere, e leggendo leggendo questa notte ho portato a termine anche Black Jack, un libro decisamente interessante:


Titolo: Black Jack - Il gioco del perdono
Autrice: Antonella Maggio


TRAMA: L’amore è la forma più genuina di dipendenza…
Gwendoline Torricelli, diciottenne ribelle, scoperta dai genitori a letto con il suo fidanzatino, è costretta a trascorrere l’estate ad Atlantic City con suo fratello Ryan, un agente del dipartimento investigativo del crimine organizzato di NY, lavoro di cui, in famiglia, nessuno è a conoscenza.
E poi c’è Micheal, noto ai più come Black Jack. È il migliore amico e braccio destro di Ryan. Bello e dannato, spesso finisce per dimenticare e smarrire la retta via, facendo del suo lavoro una pericolosa dipendenza.
E se di Ryan, un bel giorno, si perdesse ogni traccia? Gwen può fidarsi dell’anima tenebrosa e dannata di Micheal?
Una fuga in macchina con una pistola carica, gelosia, attrazione e passione. Un viaggio on the road alla ricerca di un fratello e di un amico, forse alla ricerca anche di se stessi, del perdono e dell’amore.
 


RECENSIONE: care lettrici, questo libro è davvero davvero interessante. La trama è piuttosto originale, e i personaggi sono veramente affascinanti, e soprattutto sono molto ben sviluppati dall'autrice. Gwen, appena diciottenne, si trova invischiata in una storia losca e piena di pericoli, che la farà venire a stretto contatto con Micheal, soprannominato Black Jack. E' una storia a sfondo poliziesco se vogliamo, ma ruota tutta intorno al bel tenebroso Mike e all'ingenua, ma neanche troppo, Gwen.
Lei cercherà in tutti i modi di conoscere l'anima di quel ragazzo più grande di lei, ma così tenebrosa, affascinante, a tratti dolce e a tratti burbera, vorrà in tutti i modi entrare nella sua vita e conoscerne di più, e ci riuscirà, ci riuscirà fino al punto di far cedere quel cuore che fino a quel momento era sotto chiave. Non voglio spoilerare troppo della storia, ma la cosa che come al solito mi ha affascinato di più è stata l'evoluzione dell'animo ferito di Mike, il suo incondizionato affetto per Ryan, il fratello di Gwen, il desiderio e al contempo il bisogno di proteggere la ragazza considerandola in certi momenti davvero sua proprietà.
Non nego che il finale mi ha emozionato, nonostante sia carico di tristezza in un certo senso, ma vi consiglio davvero questo libro perché è un mix di suspance, passionalitò, erotismo, dolcezza, un mix che vi terrà incollate alle pagine fino a divorarle tutte.
Alla prossima
Alessandra

venerdì 23 giugno 2017

"Come fuoco sulla pelle" di Debora C. Tepes

Buonasera, come va lettrici ? Fa caldo da voi ? Qui è davvero insostenibile, non sono ancora svenuta perché vivo tantissime ore al giorno in ufficio con aria condizionata. Ma fidatevi che la recensione di questa sera alzerà ancora di più la temperatura :-)


Titolo: Come fuoco sulla pelle (Dangerous Souls #3)
Autrice: Debora C. Tepes

TRAMATiago

Sono il fuoco che incendia i corpi e travolge i cuori.
Sono il sesso proibito.
Gusto avidamente la vita, la divoro.
Il ricordo dei suoi occhi neri come la notte mi perseguita, è impresso nella mia mente.
Lei è stata il mio mondo e oggi è la mia promessa infranta.
Lei mi odia e il suo rifiuto mi sta uccidendo.
Voglio che sia mia.
Voglio farmi perdonare.

Selena

Sono una promessa dimenticata, una ragazza distrutta, abbandonata al suo destino.
Sono ferita, contaminata, deteriorata.
Quel ricordo, conficcato tra cuore e mente, mi fa sopravvivere.
Lui mi tiene per mano e mi protegge: è il mio salvatore.
Lui mi abbandona e mi spezza.
Ora lo detesto, lo respingo, non voglio perdonarlo.
Eppure il mio corpo arde solo per lui.
Eppure il mio cuore batte solo per lui.

«E che cosa voglio davvero?» chiede a bassa voce.
Le prendo il mento tra le dita, costringendola a piantare i suoi occhi nei miei.
«Vuoi queste mani sul tuo corpo, la mia bocca che divora la tua, vuoi sentirmi dentro di t
e, vuoi che ti infuochi con un solo sguardo. No es asì, Selena?»

RECENSIONE: come vi ho accennato prima, questo libro è destinato a alzare la temperatura delle Vostre serate care lettrici. Non avevo letto niente di questa autrice, ma mi sono innamorata di questo libro dopo pochissime pagine, e sono convinta che anche voi non potrete fare a meno di innamorarvi di Tiago (soprattutto lui !!!) e Selena.
E' la storia di due bambini messicani, che cercano di scappare inseguendo il sogno americano, lui riesce, lei purtroppo no, e da quel momento la sua vita diventerà un inferno per tanti tanti anni, fino al momento in cui riuscirà anche lei a varcare quel confine maledetto.
Il destino l'ha provata tantissimo, ma in cambio le farà incontrare nuovamente quel bambino da cui è stata separata proprio durante il primo tentativo di fuga, e che è stato compagno di giochi nella sua prima infanzia, quel bambino con cui passava il tempo costruendo castelli di sabbia, quel bambino che le aveva promesso di tornare per salvarla.
Tiago adesso è un ragazzo ricco, con tutte le donne che vuole ai suoi piedi, ma non ha mai smesso di pensare a quella promessa che non è mai riuscito a onorare, e rivedere Selena riaprirà una ferita profonda. Al contrario lei cercherà in tutti i modi di evitare il ragazzo perché non si sente adatta, all'altezza, perché non è più la bambina spensierata lasciata al di là del confine.
Ho letteralmente adorato Tiago, un mix di dolcezza, passionalità, e fuoco...o per dirla come l'autrice fuego, si perché il suo soprannome è proprio El fuego. L'autrice ha fatto centro con questo mix di italiano e spagnolo, rende tutta la lettura più movimentata e sensuale, specialmente nelle scene più bollenti. Insomma che dire, vi lascio con un passaggio di questa splendida storia che vi invito a leggere:

“La prima volta che ho detto Ti voglio bene è stata a Tiago.
La prima volta che ho pronunciato Ti amo è stata a Tiago.
I sentimenti positivi che ho provato nella mia vita sono sempre stati rivolti esclusivamente a lui.
Senza Tiago, sono il buio, perché lui è la luce.
Senza Tiago, sono ghiaccio, perché lui è il fuoco.
Senza Tiago, sono morta, perché lui è la vita.
Ci completiamo come due metà, i nostri corpi si modellano diventandone uno solo, i nostri cuori palpitano frenetici e simultanei, e le nostre anime sono legate da un filo invisibile che non si è spezzato negli anni, nonostante tutto.”

Alla prossima
Alessandra




lunedì 19 giugno 2017

"La canzone di Amantine" di Barbara Morgan

Buongiorno amiche, questa mattina voglio presentarvi un libro originale, unico nel suo genere, La canzone di Amantine di Barbar Morgan:

Titolo: La canzone di Amantine
Autrice: Barbara Morgan
Self Publishing

TRAMA: Amantine Delamar è una giovane e ambiziosa ricercatrice universitaria di letteratura inglese a Londra. Una domenica mattina, davanti alla fermata della metropolitana di Notting Hill, incontra un ragazzo dagli occhi verdi che scambia per uno sbandato. Pur sforzandosi di ignorarlo è irresistibilmente attratta dal suo atteggiamento irriverente e dal suo modo di provocarla. Torna a cercarlo più volte e scopre che non si tratta affatto di un ragazzo qualunque, ma di Peter Wiles, componente di una band di successo ma a lei del tutto ignota. Amantine è totalmente estranea e disinteressata a quel mondo così distante dal suo, ma non riesce a resistere alla passione che Peter scatena in lei. Tanto da spingerla a tradire ripetutamente Geoffrey, il fidanzato ufficiale.
Perché Amantine non sa ancora cosa significa amare e non sembra nemmeno particolarmente interessata a scoprirlo. L’unica cosa che davvero desidera è essere libera e raggiungere i suoi obbiettivi professionali.
Amantine Delamar e Peter Wiles sono entrambi consapevoli che la loro è una storia senza futuro, senza garanzie. Stabiliscono così regole che non dovranno mai essere trasgredite: “nessuna domanda, nessuna pretesa.”
Ma l’amore, contro ogni regola, è in agguato e il legame tra loro cresce diventando sempre più profondo, più intenso, tanto che Amantine e Peter oltre ad amanti sono sempre più amici, complici, solidali l’una con l’altro. Inconsapevoli di una passione destinata a legarli per anni.
Quanto tempo trascorrerà prima che uno dei due rompa l’accordo? Ma soprattutto… supereranno le differenze per lasciare che l’amore entri a far parte delle loro vite?
 

RECENSIONE: care lettrici questa mattina vi racconto qualcosa su questo originalissimo romanzo di Barbara Morgan. Originale perché la trama è singolare, si svolge in moltissimi anni durante i quali i personaggi crescono, cambiano, accadono tantissime cose, solo il legame tra Amantine e Peter in un certo senso non cambierà.
Lei è un'ambiziosa ricercatrice che passa tutta la vita nella convinzione di vivere una realtà che alla fine non esiste veramente, eccetto per quel Peter Wiles, un ragazzo incontrato per caso al quale non ha proprio saputo resistere. La loro relazione avrà alti e bassi, proprio come la vita di Amantine, e il patto che c'è tra loro 'nessuna domanda, nessuna pretesa' diventerà sempre più difficile da rispettare...
Devo ammettere che per i miei gusti personali in fatto di lettura è un libro un po' lunghetto, perché l'autrice ha descritto meticolosamente ogni momento, ogni cambiamento, ogni sviluppo, ma non fraintendete, non mi sono mai annoiata, ma amo le storie un po' più immediate, per questo ho definito questo libro originale, probabilmente uno tra i più lunghi che abbia mai letto.
Nonostante la lunghezza mi sento davvero di consigliare questo libro perché è scritto molto bene, nelle parole dell'autrice c'è grande passione, la stessa che ritroviamo nell'amore di Amantine e Peter, e lo consiglio soprattutto se amate le storie che hanno al centro dei musicisti.

Alla prossima
Alessandra