Lo stralcio del mese

LettereInLiberta...recensioni in anteprima, segnalazioni, revisioni di romanzi inediti...contattatemi per collaborare con il mio blog !

lunedì 23 giugno 2014

"Contratto fatale" di Jennifer Probst

 
Titolo: Contratto Fatale
Autrice: Jennifer Probst
Edizioni: Corbaccio

TRAMA: Il miliardario italiano Michael Conte deve trovare una moglie a tutti i costi per permettere alla sorella di sposarsi: queste sono le regole imposte dalla sua famiglia, che lui antepone a tutto. E quando scopre che l'amica e fotografa Maggie Ryan sarà a Milano per fare un servizio di moda, decide di presentarla ai suoi come la sua fidanzata. Che importa se Maggie è una donna emancipata, indipendente e dominatrice... E che importa se in realtà  Maggie è l'ultima persona che Michael vorrebbe come moglie, anche se è la prima che vorrebbe nel proprio letto! Convinta del fatto che Michael sia in realtà innamorato della sua amica nonché cognata Alexia, Maggie decide di stare al gioco, purché lui stia lontano da Alexia. 
E anche se non è affatto attratta da Michal, che le sembra troppo freddo e prepotente. Certo, una volta che i due sono arrivati in Italia, le cose sembrano assumere tutta un'altra prospettiva e fra maggie e Michael si crea una tensione erotica inimmaginabile e insostenibile.

RECENSIONE: un libro che si legge senza sforzo, brillante e divertente. Premetto che non ho letto il capitolo precedente quindi qui non troverete nessuna sorta di paragone con Contratto indecente, del resto sono due storie diverse seppur collegate, e possono esser lette come standalone.
La trama è piuttosto scontata, i due protagonisti Maggie e Michael non si sopportano, ma le loro vite hanno in realtà qualcosa in comune: a entrambi non mancano le storie di sesso, ma entrambi la mattina successiva devono fare i conti con il vuoto che sentono dentro quando si rendono conto che era solo la storia di una notte.
Poco credibile la faccenda del finto matrimonio, ma a parte questo direi che per essere un romanzo rosa piuttosto leggero è divertente, scorrevole, brillante e fa sorridere.
Come accade sempre più spesso ultimamente non riesco a inserire il giudizio...comunque 4 roselline...un romanzo simpatico da leggere in spiaggia.
Alla prossima
Alessandra

Nessun commento:

Posta un commento