Lo stralcio del mese

"Words can sometimes have a far greater effect on HEART than a kiss" (Maybe Someday)

giovedì 31 luglio 2014

"L'ora dei vampiri" di Jennifer Armintrout

Ciao amiche, è qualche giorno che non riesco a scrivere e sono rimasta piuttosto indietro con le recensioni, ne ho almeno quattro da scrivere, conto di rimettermi in pari in un paio di giorni :-)
Ma veniamo a noi, alla recensione del terzo capitolo della serie Blood Ties, che consiglio vivamente a chi ama il genere urban fantasy

 
Titolo: L'ora dei vampiri (Blood Ties #3 - Ashes to ashes)
Autrice: Jennifer Armintrout
Edizioni: Harlequin Mondadori

TRAMA: Dopo aver accettato la sua nuova vita, Carrie non avrebbe mai immaginato di ritrovarsi a combattere addirittura per la salvezza del genere umano. Eppure è esattamente ciò che succede quando l'Oracolo riesce a sottrarsi ai suoi carcerieri. L'antichissima vampira dotata di straordinari poteri psichici è infatti decisa a trasformare il mondo in un paradiso di vampiri. Anche a costo di aiutare il Divoratore d'anime a diventare un dio. E se non vuole perdere l'uomo che ama, Carrie deve trovare il modo di impedirglielo. 

RECENSIONE: un libro pieno di colpi di scena, questo terzo capitolo ti tiene con il fiato sospeso fino alla fine, con continui colpi di scena e ribaltamenti improvvisi di situazioni. Un libro dal finale piuttosto imprevedibile. L'autrice è stata davvero bravissima a non dare niente per scontato, a far seguire un piano ben preciso ai suoi personaggi e a far succedere sempre qualcosa in modo che le cose vadano in tutt'altra maniera.
I personaggi sostanzialmente sono gli stessi, Carrie che si trova ad avere un ruolo più importante di quello che avrebbe mai creduto possibile non soltanto nel mondo dei vampiri, ma anche in quello umano...ancora divisa tra quello che sente per Nathan e quello che invece prova per Cyrus, senza riuscire a sincronizzare mai i suoi sentimenti con quelli di nessuno dei due.
Del resto ognuno dei personaggi alla fine ha dei seri problemi ad affrontare il proprio passato ed i propri senza di colpa, e quindi dietro ogni pagina questi sentimenti faranno da padroni.
Insomma, un libro assolutamente all'altezza dei due che lo hanno preceduto,  consigliato a chi ama sia il mondo dei vampiri, che un romance leggero. Ovviamente lettura non troppo impegnata. 
Il mio giudizio
Alla prossima
Alessandra

 

Nessun commento:

Posta un commento