Lo stralcio del mese

"Words can sometimes have a far greater effect on HEART than a kiss" (Maybe Someday)

sabato 12 luglio 2014

"Una ragione per restare" di Rebecca Donovan

Buonasera care amiche lettrici, eccoci al secondo capitolo della serie Il nostro segreto universo, abbiamo lasciato Emma più morta che viva alla fine di Una ragione per amare, vediamo cosa sarà successo adesso

Titolo: Una ragione per restare (Breath - Barely Breathing)
Autrice: Rebecca Donovan
Edizioni: Newton Compton

TRAMA: Tutti a scuola conoscono il segreto di Emma Thomas. Il suo silenzio l'ha portata a un passo dalla morte, ma adesso è tutto finito e nessuno potrà più farle del male. Ora Emma può riprendere in mano la sua vita, circondata dall'affetto della sua grande amica Sara e dall'amore di Evan, che le è stato sempre accanto. Di notte però gli incubi non smettono di tormentarla, e quando sua madre torna a cercarla, Emma scopre che il passato non si può cancellare e che certe ferite sono indelebili. Solo una persona riesce a darle la tranquillità di cui ha bisogno: un ragazzo solitario e misterioso che sembra capirla meglio di tutti, più di quanto possa fare il suo amato Evan...

RECENSIONE: mi trovo in difficoltà a scrivere qualcosa su questo libro, e mi pare su questa serie in generale. E' come se non facesse per me, non mi è entrata sotto pelle, e questo pregiudica il mio senso dell'obiettività, ma ci provo. Ho trovato questo volume per metà piuttosto lento e noioso, succedono sempre le stesse cose che si ripetono senza grandi varianti, e onestamente ho grandi difficoltà ad affezionarmi alla protagonista che pur avendo un passato difficile (ora è di moda il filone ragazza sfortunata cerca di combattere il proprio passato...), sembra faccia di tutto per complicarsi anche il presente. Prende decisioni del tutto opinabili, si fida di persone clamorosamente sbagliate e continua a fare del male all'unico che davvero non se lo meriterebbe. Evan ha tutto il mio sostegno, nonostante si impegni e le dimostri in tutti i modi i suoi sentimenti, viene puntualmente tagliato fuori come se lei non capisse il valore di quello che fa.
Jonathan non mi è piaciuto proprio, insomma, troppi problemi che cerca di sistemare legandosi prima alla madre e poi alla figlia...una peggio dell'altra in questo senso, entrambe incasinate e senza la reale volontà di uscire fuori dai loro tunnel.
Quindi, probabilmente un'adolescente apprezzerebbe sicuramente questo libro, che anche per il linguaggio utilizzato, direi che è adattissimo, anche tenendo presente che non ci sono reali scene bollenti (e per altro non ci sono nemmeno tantissime scene romantiche ). Non mi sento di sconsigliarlo, ma personalmente non mi convince a pieno. Il mio giudizio:

Ovviamente non mancherò di finire la serie e leggere anche il terzo (anzi l'ho già iniziato), quindi alla prossima con il finale della storia di Emma e Evan.
Alessandra


1 commento:

  1. CIao Alessandra, vedo che abbiamo diverse letture in comune. In realtà non mi capita spesso :D
    Sono tra i tuoi followers :P
    Rox

    RispondiElimina