Lo stralcio del mese

"Words can sometimes have a far greater effect on HEART than a kiss" (Maybe Someday)

lunedì 19 gennaio 2015

"Maybe not" di Colleen Hoover

Buongiorno amiche, sono tornata dalla montagna, con diversi libri che ho letto e di cui devo scrivere le recensioni, se la connessione mi avesse assistito avrei potuto farlo durante la settimana, ma il segnale era davvero scarsissimo. 
Adesso bando alle ciance, e iniziamo con la prima recensione, Maybe not di Colleen Hoover, la storia di Warren e Bridgette, due dei personaggi che avevo conosciuto in Maybe Someday.

Maybe Not (Maybe, #1.5) 
Titolo: Maybe Not
Autrice: Colleen Hoover
Inedito in Italia
TRAMA:Quando Warren ha l'opportunità di dividere la stanza con una compagna, subito è d'accordo. Può essere un'esperienza eccitante.
O forse no.
Specialmente quando la compagna è la fredda e apparentemente calcolatrice Bridgette. Le tensioni sono fortissime e i due riescono a mala pena a stare insieme nella stessa stanza. Ma Warren ha una teoria a proposito di Bridgette: chiunque riesca a odiare con così tanta passione può avere anche la capacità di amare con altrettanto ardore. E proprio lui vuole testare questa teoria.
Troverà Bridgette una via per aprire il suo cuore a Warren e ad innamorarsi di lui ?
Forse.
Forse no.

RECENSIONE:
devo ammettere che quando ho saputo che sarebbe uscita questa novella non ho saputo resistere. Maybe Someday è stato il mio libro preferito in assoluto nel 2014. Questa storia è molto diversa dal primo libro, quella di Warren e Bridgette è una storia meno problematica rispetto a quella di Ridge e Sidney, ma lo stile del libro è quello inconfondibile della Hoover, uno stile che come ben sapete, personalmente io adoro.
Il rapporto tra i due personaggi è divertente, Bridgette è adorabile in questo libro allo stesso modo in cui era assolutamente odiosa in Maybe Someday, ma prima non sapevamo niente di lei...ma ovviamente il suo carattere è frutto del suo orribile passato.
Warren è semplicemente buffo, vuole testare la sua teoria, e Bridgette diventerà ben presto il suo chiodo fisso. E' divertente e affronta la vita con ironia, ma allo stesso tempo capisce che lei ha bisogno di sicurezze, ha bisogno di sentirsi amata.
La Hoover ha questo modo magico di raccontare le storie, inizi a leggere e in un attimo ti ritrovi a vivere la vita dei personaggi che escono dalla sua penna, e vi posso garantre che non è così facile, soprattutto quando leggi in lingua originale. E anche questa volta ha fatto centro !

Alla prossima
Alessandra

Nessun commento:

Posta un commento