Lo stralcio del mese

"Words can sometimes have a far greater effect on HEART than a kiss" (Maybe Someday)

martedì 29 novembre 2016

"Too Late" di Colleen Hoover

Buonasera amiche, ebbene si, ogni volta che esce qualcosa di nuovo di Colleen Hoover io devo assolutamente averlo. La storia di questo libro è particolare, si perché in realtà è un racconto che l'autrice ha scritto su Wattpad quasi come passatempo, senza impegno per dirla tutta...ebbene, alla fine ha deciso di pubblicarlo specificando che è una storia dura che fa venir fuori la parte 'dark' dell'autrice...venite con me che vi racconto qualcosa su Too Late

Titolo: Too Late
Autrice: Colleen Hoover
Inedito

TRAMA (tradotta da me, grz per citarmi nel caso in cui la prelevaste):
Sloan attraverserebbe l'inferno andata e ritorno per il suo fratellino. E lo fa ogni notte.
Costretta a rimanere insieme al pericoloso e corrotto Asa Jackson, Sloan farà tutto quello che è in suo potere per assicurarsi che il fratello abbia tutto quello di cui ha bisogno.
Niente può dissuaderla.
Niente a parte Carter.
Sloan è l'unica cosa bella che sia mai accaduta a Asa. Lui ne è consapevole e non è disposto a lasciarla andare, anche se lei disapprova il suo stile di vita. Ma nonostante questo, Asa sa bene come prendersi quello che vuole. Lui sa di cosa ha bisogno per rimanere a galla.
Niente può dissuaderlo.
Niente a parte Carter

RECENSIONE: come ho anticipato nell'introduzione è un libro sicuramente diverso da quelli che siamo abituati a leggere dalla penna di questa autrice, ne mostra un lato diverso che sono sicura che a molti non piacerà. Qui abbiamo a che fare con personaggi dalla psicologia decisamente meno sviluppata di quelli che abbiamo incontrato fino a ora, ma per certi aspetti li ho trovati più veri.
Non voglio spoilerare, ma ci troviamo davanti a una storia di abuso, davanti a un ragazzo violento abituato ad avere ciò che vuole, un ragazzo che ha a che fare con droga e sesso come se fosse la normalità, un ragazzo con un passato familiare complicato e violento, con un padre che non gli ha certo insegnato il rispetto verso le donne. E così, pur avendo la consapevolezza che Sloan è l'unica cosa davvero bella della sua vita, non esita ad abusare di lei senza nemmeno rendersi veramente conto di farlo.
Ed il loro rapporto va avanti così in una sorta di situazione di comodo per entrambi, fino a che nelle loro vite arriva Carter. Non svelo niente di quello che accadrà, ma ripeto, aspettatevi una storia dalle tinte forti, a volte macabre. In certi passaggi mi sono sentita come quando in televisione c'è la scena di un film che non voglio vedere, mi sarei voluta voltare per non leggere, per non assistere impotente a quello che accadeva.
Vi chiederete se mi è piaciuto: ebbene, nonostante sia davvero molto diverso da tutte le altre storie direi di si, l'ho trovato, purtroppo, fin troppo reale, come se mostrasse uno spaccato della società meno 'idealizzato', e nonostante Carter sia 'il buono' è comunque meno principesco di altri book boy a cui siamo abituate con questa autrice. E vi posso dire che sono riuscita a comprendere e in parte anche a soffrire per Asa, che vi posso garantire essere un personaggio davvero davvero pessimo, ma tra le righe si percepisce da dove viene tutto il male che fa a se stesso e anche a Sloan.
In quanto a lei devo ammettere che non è la ragazza che più ho amato dalla penna della Hoover, troppo irragionevolmente remissiva, con poca attitudine per il 'problem solving'.
Direi che è un romanzo con personaggi meno 'sviscerati' del solito (anche se la narrazione che alterno i POV dei tre personaggi principali ci aiuta ad essere nelle loro teste davvero quanto basta per comprendere ogni singola azione), ma non per questo meno interessanti, anche tenendo presente che è nato per essere letto su una piattaforma e non come vero e proprio romanzo.

Alla prossima
Alessandra



Nessun commento:

Posta un commento