Lo stralcio del mese

LettereInLiberta...recensioni in anteprima, segnalazioni, revisioni di romanzi inediti...contattatemi per collaborare con il mio blog !

domenica 8 ottobre 2017

"Gli occhi della Gioconda. Il genio di Leonardo raccontato da Monna Lisa " di Alberto Angela

Ciao amiche lettrici, oggi voglio inaugurare un angolo più culturale, non che tutto quello che recensisco non lo sia, ma questo sicuramente lo è in modo particolare, sia per l'autore che per il tema trattato. Oggi vi racconto come Alberto Angela mi abbia accompagnato in questo viaggio per conoscere la Gioconda
Titolo: Gli occhi della Gioconda. Il genio di Leonardo raccontato da Monna Lisa
Autore: Alberto Angela
Edizioni: Rizzoli

TRAMA: Un capolavoro assoluto come la Gioconda non è solo un quadro da ammirare affascinati dagli occhi che sembrano vivi e dalla magia del sorriso. In realtà è un viaggio nella mente e nelle emozioni di Leonardo. È una porta che si spalanca su un luogo e su un'epoca indimenticabili: Firenze (ma anche Milano, Roma, Mantova, Urbino) e il Rinascimento. Già dall'Ottocento e fino a oggi, è stato detto e scritto moltissimo su Leonardo e su Monna Lisa, un artista e un ritratto su cui si ha sempre l'impressione di non sapere abbastanza. Per andare a conoscere entrambi e svelarne l'eterno fascino, Alberto Angela ha scelto una chiave completamente nuova: lascia che sia la Gioconda a "raccontarci" Leonardo, il genio che l'ha potuta pensare e realizzare. Partendo da ogni dettaglio del quadro e ricostruendo le circostanze in cui Leonardo lo dipinse, scopriamo così che il volto della Gioconda, levigatissimo dallo sfumato, non ha ciglia né sopracciglia (un dettaglio importante nella storia narrata in queste pagine). O che il suo vestito ha molto da dirci sulla moda del tempo, ma anche sulle abitudini e sull'economia della Firenze di inizio Cinquecento. O, ancora, che le sue mani non sarebbero state possibili senza approfonditi e sorprendenti studi di anatomia. O che il segreto del paesaggio va ricercato nel nuovo tipo di prospettiva "aerea", ideato da Leonardo. La Gioconda può raccontarci queste e molte altre cose sul suo autore, dalle incredibili macchine e invenzioni (un palombaro, un paracadute, un robot!) ai rapporti con i potenti quali Ludovico il Moro e il re di Francia Francesco I. Ma che cosa sappiamo di lei? Chi è davvero questa donna misteriosa? Sulla sua identità sono state fatte diverse ipotesi, alcune delle quali aprono retroscena appassionanti nelle città e nelle corti dell’epoca. Con le sue doti indiscusse di divulgatore, Alberto Angela ci accompagna a scoprirli, entrando nella vita di Leonardo, mostrandone il genio e il volto umano, l’incontenibile creatività e le relazioni. Svelandoci un Leonardo dalla personalità unica, fondamentale nella cultura del mondo e di tutti i tempi.

RECENSIONE: una lettura sicuramente molto diversa dai soliti romanzi, ma un po' di cultura 'seria' a volte non fa male, soprattutto quando a narrarla è Alberto Angela. Si infatti io guardavo il padre quando ero piccola, ma il figlio è decisamente un gradino sopra, simpatico e piacevole a vedersi in tv (chi non si è lasciato incantare dal suo speciale su Venezia notturna ?), ma decisamente affascinante quando scrive. Ho letto diversi libri anche in passato, e la mia opinione non cambia neanche in questo caso. Partendo dal presupposto che io in controtendenza dico che la Gioconda non mi ha mai trasmesso tutto questo fascino (e l'ho vista anche da vicino al Louvre rimanendo tremendamente delusa dalle dimensioni), devo ammettere che questo libro se non altro mi ha fatto vedere questo dipinto da un punto di vista diverso. Alberto Angela ci racconta il mondo di Leonardo, come uomo, come artista, come scienziato, e di tutti coloro che lo circondavano. Unica nota negativa, diversi rimandi alle opere hanno la pagina sbagliata, magari una revisione in più non sarebbe stata male.
Detto questo, vi consiglio questa lettura, soprattutto a chi vuole una conoscenza sulla Firenze del Cinquecento. 

Alla prossima,
Alessandra 

Nessun commento:

Posta un commento