Lo stralcio del mese

"Words can sometimes have a far greater effect on HEART than a kiss" (Maybe Someday)

sabato 7 novembre 2015

"After" di Anna Todd

Buonasera care amiche, come va ? Finalmente un week end per aggiornare il mio blog con la recensione (travagliata) di un successo mondiale, After di Anna Todd. Travagliata perché ...beh ve lo spiegherò dopo, vi anticipo solo che è un libro che ha riscosso un successo pazzesco ed è il primo di una serie di cinque, che l'autrice ha scritto su Wattpad, ottenendo larghi consensi. Una storia che nasce come fanfiction sulla vita di Harry Styles, e che presto arriverà anche sul grande schermo.
Allora ...parliamone un po'...


After (After, #1)

Titolo: After (After #1)
Autrice: Anna Todd
Edizioni: Sperling

TRAMA: Acqua e sapone, ottimi voti e con un ragazzo perfetto che l’aspetta a casa, Tessa ama pensare di avere il controllo della sua vita. Al primo anno di college, il suo futuro sembra già segnato... Sembra, perché Tessa fa a malapena in tempo a mettere piede nel campus che subito s’imbatte in Hardin. E da allora niente è come prima.
Lui è il classico cattivo ragazzo, tutto fascino e sregolatezza, arrabbiato con il mondo, arrogante e ribelle, pieno di piercing e tatuaggi. È la persona più detestabile che Tessa abbia mai conosciuto. Eppure, il giorno in cui si ritrova sola con lui, non può fare a meno di baciarlo. Un bacio che cambierà tutto. E accenderà in lei una passione incontrollabile. Una passione che, contro ogni previsione, sembra reciproca. Nonostante Hardin, per ogni passo verso di lei, con un altro poi retroceda. Per entrambi sarebbe più facile arrendersi e voltare pagina, ma se stare insieme è difficile, a tratti impossibile, lo è ancora di più stare lontani.
Quello che c’è tra Tessa e Hardin è solo una storia sbagliata o l’inizio di un amore infinito?


RECENSIONE: allora, come vi ho detto, è una recensione travagliata, perché mi sono trovata a valutare la storia, il libro, e i personaggi...e non sempre le mie opinioni erano chiare e concordanti..vediamo se riesco a fare un panorama. Intanto vi dico che ho deciso di leggere questo libro perché sono stata attirata dalla cover sugli scaffali di una libreria, e così ho letto la trama, e mi ha ricordato Uno splendido disastro, e poiché questo mi era piaciuto, mi sono lasciata subito tentare.
Intanto la storia non è particolarmente originale, nel senso, lei una brava ragazza che si innamora del bello e maledetto di turno. Quindi in questo senso non ci si distacca per niente da altri romanzi New Adult.
Parliamo dei personaggi: Tessa, una ragazza che entra al college come una perfetta bigotta, si veste come sua nonna, una madre che la comanda a bacchetta, si scandalizza per qualsiasi cosa sia fuori dalla sua mentalità di ragazza perfetta. Ma presto si scontrerà con la maggior parte dei ragazzi 'moderni' che frequentano il college, dove tatuaggi, alcool, feste e trasgressione sono all'ordine del giorno.
Tra tutti questi c'è Hardin...eh si, Hardin, il bad boy di turno, e che Bad Boy: sgarbato, maleducato, volgare, cattivo e chi più ne ha più ne metta...ma nonostante questo è terribilmente sexy. E Tessa non è certo immune al suo fascino...fatta questa breve presentazione sorvolo la storia per non svelare niente a chi non l'ha letta...ma sappiate che tutto il libro è una sorta di roller coaster, dove la protagonista femminile diverrà una sorta di ninfomane/zerbino disposta a perdonare qualsiasi cosa le faccia Hardin...fino all'ultimo capitolo che ha lasciato sconvolta anche me che non sono esattamente una ragazzina.
Da qui la confusione dei miei pensieri su questa lettura: nonostante non sia originale, nonostante il fatto che un uomo così io non lo considererei neanche tale e non lo vorrei neanche fosse l'unico sulla terra, devo ammettere che la lettura è straordinariamente coinvolgente, e mi sono ritrovata risucchiata nell'altalena di emozioni che si alternano fino alla fine.
Detta tra noi non sono assolutamente convinta dell'evoluzione dei personaggi: lei disconosce quella che era, e si scopra ad apprezzare bassissime volgarità in mezzo alle lenzuola, a tratti è addirittura agghiacciante, arrossisce, ma poi le piace quando lui usa per lei un linguaggio...poco appropriato...e sono gentile a dire solo questo. Lui spergiura che diventerà una persona migliore, ma in realtà è sempre peggio.
E se tutto il successo di questo libro (e non voglio immaginare come saranno gli altri...) è lo specchio dei rapporti tra i giovani d'oggi...allora c'è davvero da preoccuparsi, insomma direi che viene fuori non una storia d'amore, ma un rapporto squallido e mal gestito una giovane donna che preferisce mettersi l'orgoglio sotto i piedi piuttosto che perdere un ragazzino che forse ha un passato difficile, ma che di certo non cerca di apparire migliore o di dimostrare che è capace di provare dei sentimenti.

Scusate se mi sono dilungata, e non credo neanche di avere detto tutto su questo libro, ma visto che sto leggendo il secondo, non mancherà occasione per aggiungere qualcosa...
In buona sostanza sono sicurissima che sia un libro che piace, come ho detto ha il pregio di coinvolgere nella storia, ma c'è davvero tanto squallore, troppo...nei modi, nel linguaggio e soprattutto nei sentimenti.

Alla prossima
Alessandra

Nessun commento:

Posta un commento