Lo stralcio del mese

"Words can sometimes have a far greater effect on HEART than a kiss" (Maybe Someday)

sabato 4 marzo 2017

"Ti ho incontrato quasi per caso" di Patrisha Mar

Buonasera amiche e buon sabato. Settimana davvero massacrante, per fortuna è arrivato il fine settimana e quindi mi porto avanti con le recensioni di quello che ho letto (perché almeno quello riesco a farlo anche durante la settimana). Oggi torniamo a vedere come prosegue la storia tra Daniel e Sara, gli splendidi protagonisti de La mia eccezione sei tu

Titolo: Ti ho incontrato quasi per caso
Autrice: Patrisha Mar
Edizioni: Newton Compton

TRAMA: Daniel e Sara sono in campagna, per trascorrere la vigilia di Natale. Il clima è sereno, la coppia sembra perfetta, tanto che si comincia a parlare di nozze. Almeno fino al momento in cui Daniel non riceve dal suo agente un copione da leggere: lo vogliono come attore in una produzione americana. All’inizio tergiversa, non vorrebbe allontanarsi da Sara, ma l’occasione è troppo ghiotta, non può essere rifiutata. Vorrebbe parlarne con lei, ma gli manca il coraggio di farlo. Finché Sara non lo scopre da sola, per caso… Eppure l’uragano in arrivo tra i due non sarà certo causato da un film, ma da qualcuno che un giorno, inaspettatamente, bussa alla porta di Daniel… Allora sì che potranno arrivare i veri guai

RECENSIONE:  se avete amato la 'normalissima' Sara e lo strafigo Daniel, allora anche questa storia fa per voi, è la degna conclusione del primo libro. I nostri due amici continuano ad essere innamorati ed oltre, e per loro si avvicina il giorno di convolare a nozze, ma la distanza è galeotta, e una nuova opportunità porterebbe Daniel lontano per diversi mesi. Premesso che tutto quello che leggo è un po' utopistico, sarebbe bello pensare che esistano persone come il nostro modello, pronte a mettersi in discussione e a rifiutare offerte decisamente ghiotte solo per amore di una ragazza. Ma il nostro protagonista lo fa e a lui vanno tutti i nostri complimenti. Il libro si legge molto bene, forse qualche pagina in meno sarebbe andata bene lo stesso, nel senso che talvolta la protagonista femminile è un po' ripetitiva, i dubbi di non essere mai all'altezza di Daniel si ripetono ogni tot di pagine, e magari non era così indispensabile. Nonostante tutto, come ho detto, la storia fila liscia, con un linguaggio e uno stile praticamente impeccabile, e ci si trova a sorridere diverse volte, soprattutto quando di mezzo c'è la sorella di Sara e il miglior amico di Daniel...speriamo di leggere presto qualcosa su Virginia e Alessandro, quei due sono fortissimi!

Alla prossima
Alessandra

3 commenti:

  1. lo vorrei leggere anche io=)
    ti seguo e mi farebbe piacere se anche tu lo facessi =)

    http://lucia2506.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Grazie per la recensione, il romanzo uscirà l'anno prossimo. Ale e Virginia hanno ancora tanto da raccontare :D

    RispondiElimina