Lo stralcio del mese

"Words can sometimes have a far greater effect on HEART than a kiss" (Maybe Someday)

venerdì 7 marzo 2014

"Fallen" di Lauren Kate

Titolo originale: Fallen
Autrice: Lauren Kate
Edizioni: Rizzoli

TRAMA: In seguito a un tragico e misterioso incidente, Lucinda è stata rinchiusa a SwordEtCross, un istituto a metà fra il collegio e il riformatorio. Nell'incidente un suo amico è morto. Lei non ricorda molto di quella terribile notte, ma la sua ricostruzione dei fatti non convince la polizia. La vita nella nuova scuola è difficile: il senso di colpa non le lascia respiro, proprio come le telecamere che registrano ogni singolo istante della sua giornata. E tutti gli altri ragazzi, con cui è più facile litigare che fare amicizia, sembrano avere alle spalle un passato spiacevole, se non spaventoso. Tutto cambia quando Luce incontra Daniel. Misterioso e altero, prima sembra far di tutto per tenerla a distanza, ma poi è lui a correre in suo aiuto, e a salvarle la vita, quando le ombre scure che Luce vede in seguito all'incidente le si stringono intorno. Luce, attratta da Daniel come una falena dalla fiamma di una candela, scava nel suo passato e scopre che standogli vicino, proprio come una falena, rischia di rimanere uccisa: perché Daniel è un angelo caduto, condannato a innamorarsi di lei ogni diciassette anni, solo per vederla morire ogni volta... Insieme, i due ragazzi sfideranno i demoni che tormentano Luce, e cercheranno la redenzione.

RECENSIONE: allora, mi è particolarmente difficile recensire questo libro, per diversi motivi. Intanto vorrei dire che è il primo libro che leggo che ha per protagonisti Angeli Caduti, quindi mi manca comunque un termine di paragone per quanto riguarda l'originalità della storia raccontata.
Sono rimasta subito affascinata dal prologo che lasciava sperare in una storia coinvolgente, piena di azione e passione...ma in realtà il resto del libro poi non si è rivelato tale. Mi spiego meglio.
Intanto pur non avendo termine di paragone sulla faccenda degli Angeli in sé e per sé, ho trovato i soliti cliché: la ragazza nuova che si sente spaesata, qualcuna che diventa la sua migliore amica dal nulla, l'amore di una ragazzo fichissimo che però lei rifiuta a volte si a volte no, il bello e stronzo  di turno, che alla fine si rivelerà essere il suo amore.
Un amore del quale non si capisce niente, nell'ultima parte del libro si crea una confusione tale che ti chiedi ma perché? dove vuol finire con questo ?, insomma, il libro finisce con tutta una serie di domande senza risposta, che rimarrano tali fino al capitolo successivo, Torment.
Capiremo solo che Daniel e Lucinda, questi i nomi dei protagonisti, sono destinati, dannati ad amarsi, ma lei perde la vita ogni diciassette anni, ogni volta che Daniel la bacia, appare quindi come una sorta di frutto proibito. Ma entrambi hanno dei segreti, che lui non svela, che lei non ricorda, insomma alla fine il volume finisce e non hai capito niente di come stanno realmente le cose.
Nonostante la confusione e il fatto che alla fine il primo capitolo di questa saga sia di fatto inconcludente, è un libro che si fa leggere in un paio di giorni nonostante le oltre quattrocento pagine.

Vorrei concludere dicendo che questo libro sta diventando un film, ecco un immagine che ho trovato in rete con le foto e i nomi di quelli che saranno i protagonisti.

In genere alla fine di una recensione metto sempre il mio giudizio, ma stavolta direi che aspetterò di aver finito Torment, sperando a quel punto di aver capito qualcosa di più sulla trama, visto che Fallen è il primo libro, voglio dargli il beneficio di essere un'introduzione soltanto di una storia che poi avrà un'evoluzione più chiara.

Alla prossima
Alessandra

1 commento:

  1. Non so se sono pronta a leggere un libro un po' sconclusionato :P ma la tua recensione è fatta davvero bene!

    RispondiElimina