Lo stralcio del mese

LettereInLiberta...recensioni in anteprima, segnalazioni, revisioni di romanzi inediti...contattatemi per collaborare con il mio blog !

venerdì 1 gennaio 2016

"Voglio stare con te. Scandalo a Budapest" di Federico Negri

Buonasera amiche, e soprattutto BUON 2016 !!! Finalmente due giorni di relax dal lavoro e dal corri corri natalizio, due giorni in cui cercherò di dedicarmi al mio blog, che aggiorno davvero meno di quello che vorrei.

Inizio l'anno con la recensione di un libro che è decisamente fuori dal mio genere, infatti non sono molto amante dei thriller, ma il titolo mi è piaciuto, la copertina accattivante, e quindi l'ho letto e adesso ve ne parlo.


Voglio stare con te. Scandalo a Budapest: Romanzo thriller rosa
Titolo:  Voglio stare con te. Scandalo a Budapest
Autore:  Federico Negri

TRAMA: Simona vola a Budapest per incontrare il suo compagno di mille chat, la sua anima gemella digitale. Non tutto è come sembra e presto si ritrova sola, senza soldi e documenti, in una città sconosciuta. A volte un fallimento è un nuovo inizio e pare che Luca, un incontro casuale nella sua disavventura, possa farle ritrovare la fiducia in se stessa. Tuttavia Martina, l'esuberante sorella di questo nuovo amico, è una calamita di guai, e questa volta non si tratta di delusioni d'amore, ma di un intrigo nel patinato mondo dei festini a luci rosse, frequentati da politici e ambigui mattatori del mondo dello spettacolo locale. Riusciranno Simona e Luca a tenere fuori di prigione la giovane e scapestrata Martina? E perché mezza Budapest sembra invece interessata a darle la caccia?

RECENSIONE: è il primo romanzo che leggo di questo autore, e nonostante il fatto che i thriller non sono proprio nelle mie corde, devo ammettere che ho divorato questo libro. Lo stile è decisamente scorrevole, privo di ostacoli, le descrizioni e l'azione sono ben bilanciati e quindi non ci si annoia mai durante la lettura.
E i personaggi, li ho trovati davvero davvero ben caratterizzati. Simona è una ragazza piuttosto ingenua direi, considerando che vola fino a Budapest per un incontro 'al buio', che ovviamente finisce male. Da qui tutta una serie di eventi che la portano a incontrare Luca e Martina, e i tre diventeranno insieme il fulcro della storia. Ho apprezzato l'evolversi degli eventi perché il ritmo della storia era decisamente sostenuto, e l'ambiente non era astratto, ben si quello che troppo spesso narrano anche in televisione, un ambiente in cui sesso, festini e politica vanno a braccetto.
Accanto alla storia principale si sviluppa anche quella 'rosa' tra Simona e Luca, due personaggi che sembrano davvero fatti l'uno per l'altra, con un giusto mix di dolcezza e passione. E poi c'è la storia di Martina, esuberante e scapestrata sorella di Luca, che ne combina veramente di tutti i colori, ma che rende il libro ancora più frizzante.
Che dire quindi, un autore che non conoscevo e che ho trovato davvero meritevole, e che consiglio veramente sia a chi ama i thriller, ma anche a quelle che in materia sono scettiche, e che amano maggiormente la parte del 'romano rosa' (ovviamente per alcune scene piuttosto bollenti direi che la lettura è riservata comunque a un pubblico adulto).

Alla prossima, e ancora buon anno a tutti!!!

Alessandra




Nessun commento:

Posta un commento