Lo stralcio del mese

"Words can sometimes have a far greater effect on HEART than a kiss" (Maybe Someday)

sabato 18 febbraio 2017

Film e libri: Cinquanta sfumature di nero

Buonasera amiche, secondo post della giornata, praticamente un record...ma non posso fare a meno di dire la mia sull'uscita cinematografica di Cinquanta Sfumature di Nero, non ho mai scritto post del genere, ma davvero questa volta volevo scrivere poche righe su questo film.
Ho letto i libri, li ho letti più di una volta, perché mi sono piaciuti, perché se si leggono andando un po' oltre le scene pseudo porno che ci vengono proposte quasi ogni pagina, trovo interessante l'evoluzione dei personaggi, soprattutto di Mr Grey... Non mi ero espressa sul primo film, che avevo trovato piuttosto sintetico rispetto al libro, ma tanto è sempre così, ma su questo devo per forza dire la mia opinione.
Andando come sempre oltre il soft porn che il regista ci ha proposto (forse anche meno insistentemente che nel primo libro) devo dire che l'ho trovato liberamente ispirato al libro...molto liberamente... La prima cosa che mi è saltata all'occhio è il modo in cui è stato snaturato il povero Christian Grey, che da 'dominatore maniaco del controllo sadico e ossessionato compulsivo' come è nel libro, nel film è un cagnolino frustrato e remissivo che scodinzola dietro a una Ana che sembra invece la leonessa di turno...ora capisco niente punizioni, niente regole e niente segreti, ma nel libro lui non diventa certo un giocattolo nelle sue mani. Oltre a questo, le scene più importanti sono recitate senza un minimo di pathos, un esempio ? La scena in cui lui accetta di farsi toccare nel libro è raccontata con un trasporto tale che ti emoziona dal profondo e ti scuote, mentre il film ce la mostra in modo frettoloso, superficiale e anche distaccata, mentre secondo me è davvero la svolta del libro, il momento in cui si comprende quanto lui farebbe per lei.
E Helena ? La vera minaccia della loro relazione compare in due scene, asettiche, che non trasmettono certo quanto lei sia il tallone di Achille di Anastasia...
Voglio sprecare due parole anche per il doppiaggio ORRENDO, e il fatto che lei per tutto il film lo chiami Chris...cosa che (salvo vuoti di memoria) non credo accada mai nei tre libri.
Quindi, riassumendo...un disastro eccetto per la colonna sonora, che mi è piaciuta molto, la lingerie di Anastasia veramente da favola (dopo i mutandoni del primo film si è rifatta), e la scena della barca, che ho trovato in assoluto la più bella del film. Nota positiva anche per l'abito della festa in maschera, sexy al punto giusto...
A questo punto vedremo come snatureranno il terzo e ultimo capitolo previsto uscire a San Valentino del 2018...sperando che nel frattempo il nostro Christian torni a essere un minimo quello che abbiamo conosciuto nei libri!

Alla prossima
Alessandra


Nessun commento:

Posta un commento