Lo stralcio del mese

LettereInLiberta...recensioni in anteprima, segnalazioni, revisioni di romanzi inediti...contattatemi per collaborare con il mio blog !

lunedì 11 settembre 2017

"Dimmi che resterai" di Deborah Fedele

Buonasera amiche, sono tornata da pochi giorni dalle vacanze, e ho trovato la mia città messa in ginocchio da un nubifragio che ha provocato anche sette vittime. Per fortuna io ho ancora tutto, ho la mia famiglia, la mia casa, le mie cose. E questa sera provo anche io a tornare alla normalità parlandovi di un libro che ho finito poco prima di partire, e che mi è piaciuto molto, vi voglio parlare di Dimmi che resterai di Deborah Fedele

Titolo: Dimmi che resterai
Autrice: Deborah Fedele
 Edizioni: Butterfly Edizioni

TRAMA: Andrew Winston ha vissuto per anni di stenti, senza una famiglia, senza un soldo, non ha più nulla da perdere. È l’animo tormentato di un dannato alla ricerca di riscatto, un guerriero letale che brama fortuna nel ring come lottatore di Muay Thai. Con un passato difficile che l’ha segnato per sempre e un presente in cui non si può fidare di nessuno. Diffidente, silenzioso, schivo e abituato a lottare per tutto, è solito cacciarsi nei guai perché cerca giustizia a modo suo. L’incontro fortuito con Ester Reeds, che lo mette in salvo da un’aggressione, sarà fatale per entrambi. Lei arriva come un uragano e stravolge ogni sua certezza. Dietro ai suoi occhi dolci e innocenti, però, si nasconde una ragazza determinata a scrivere un articolo su di lui, una giornalista che fiuta il successo di una storia e che è pronta a vendere la sua vita. Ma restare insensibili di fronte al tenebroso Andrew, che è anche bellissimo e premuroso, diventa ogni giorno più difficile… e i due dovranno combattere il loro match più importante, sperando che non sia il cuore a uscirne sconfitto.


Emozionante, intenso, indimenticabile

Quanto è difficile dover fingere rabbia e odio quando si sente solo tanto, tanto amore... 

RECENSIONE: inizio col dire che ho amato l'originalità della storia, e soprattutto il personaggio maschile, Andrew, un ragazzo che si è fatto da solo, dal passato difficile, senza una famiglia alle spalle, un ragazzo che cerca di farsi largo nel mondo in modo onesto, un lottatore forte e fiero che non vuole cedere agli imbrogli del mondo sportivo. E proprio dopo un incontro finisce nei guai e viene salvato da Ester, una ragazza che vuole diventare giornalista ma che cerca di guadagnarsi da vivere con qualsiasi lavoretto. Come ogni cinica giornalista vede in Andrew e nella sua storia la possibilità di sfondare nel mondo del giornalismo sportivo, e decide quindi di portarlo con se a casa dopo un'aggressione, e di aiutarlo per riuscire a scoprire di più del suo passato. Ma conoscerlo meglio significherà molto molto di più, e Andrew rimarrà affascinato da questa ragazza che vuole aiutarlo in cambio di niente (almeno dal suo punto di vista). Non voglio spoilerare di più, ma sono rimasta incollata alle pagine del libro fino in fondo, ho amato tantissimo la forza di questo ragazzo che non cede agli sporchi giri sportivi, e soprattutto la contrapposizione tra la ferocia del lottatore e la dolcezza che mostra invece nei confronti di Ester. La storia mi ha appassionato anche se si intravedeva la fine, ma del resto continuo a pensare che i libri debbano far sognare, quindi ben vengano queste storie.
E un grande grazie a questa autrice che ci ha regalato un gran bel personaggio come Andrew Winston.

Alla prossima
Alessandra
 

Nessun commento:

Posta un commento