Lo stralcio del mese

"Words can sometimes have a far greater effect on HEART than a kiss" (Maybe Someday)

mercoledì 25 giugno 2014

"Riflessi di te" di Sylvia Day

Ciao amiche...in effetti in questi giorni sto postando recensioni una dietro l'altra...in effetti la settimana in montagna mi ha portato a leggere un po' di più, e oltre a questo con il caldo la sera preferisco leggere fino a tardi, quindi sono più compulsiva del solito. Oggi vi parlerò di Riflessi di te, il secondo volume della trilogia Crossfire di Sylvia Day. Come sapete amo leggere le storie a più volumi di seguito, quindi direi che ormai per questa settimana vi "delizierò" con le recensioni di questa trilogia...

  
Titolo: Riflessi di te (Crossfire Trilogy #2 - Reflected in you)
Autrice: Sylvia Day
Edizioni: Mondadori

TRAMA:  Nonostante le difficoltà del loro rapporto, Gideon Cross, bello e perfetto fuori ma tormentato dentro, e Eva Tramell, come lui un passato doloroso alle spalle, sono ancora insieme. Lei è sempre più innamorata, non riesce a stargli lontano e anche lui pare contraccambiare, anche se l'ombra della sua ex amante continua a suscitare la gelosia di Eva e numerose incomprensioni tra i due. Eva è convinta che tra loro non potrà mai funzionare, ma non riesce a sottrarsi al desiderio incontrollabile e all'amore disperato che li legano. Il comportamento di Gideon si fa però sempre più distaccato e misterioso. Che cosa nasconde davvero ? E' possibile per due persone come loro, legate da un'incandescente alchimia erotica, superare i traumi del passato e costruire una relazione duratura e profonda ?

RECENSIONE: davvero ? no dico, ma davvero una relazione può prendere questa piega ? Ok, è un romanzo, lo capisco...andiamo per gradi. Il primo capitolo mi è piaciuto, mi sono piaciuti i personaggi, la storia reggeva nonostante le somiglianze con le Cinquanta Sfumature. Questo secondo capitolo mi ha lasciato onestamente perplessa, nel senso che i personaggi hanno perso un po' della profondità e del carattere che avevano nel primo libro. Eva Tramell continua ad amare perdutamente un uomo del quale non sa niente perchè lui la tiene volutamente all'oscuro e le tappa la bocca (nella migliore delle ipotesi ve lo giuro !) dicendole "Ti fidi di me"....e lei...a tratti pende dalle sue labbra, a tratti diventa furiosa e lo esclude dalla sua vita... e poi improvvisamente arriva a capire delle grandi verità sul passato di Gideon.
Lui si farebbe anche uccidere per lei, e ucciderebbe, ma in realtà non vuole farla entrare nel suo doloroso guscio, e quello che secondo me è la cosa peggiore di tutto il romanzo, è che la conclusione di ogni loro problema/malinteso/litigata è sesso bollente, selvaggio, primordiale...a momenti perde davvero qualsiasi vena romantica, è solo sesso, possessività e volgarità allo stato puro. Per non parlare del linguaggio usato da entrambi, ma sopratutto da lei, davvero, certe sue considerazioni non credo si possano trovare neanche nei film porno !!! A tratti è talmente volgare che mi sono detta 'non ce la posso fare!'...
Insomma, il libro si salva nel finale, dove si torna a un momento romantico e dolce, per il resto penso che i personaggi siano diventati un po' troppo irreali, troppo volgari,  e abbiano perso di vista il fatto che per tutto il primo libro ci hanno voluto convincere che avrebbero provato a salvare la loro storia. 
La penna della Day ovviamente rende anche questo volume scorrevole, lo stile non annoia, anche se ripeto, troppo troppo troppo volgare, soprattutto nella parte femminile.
Il mio giudizio:
Spero che l'ultimo capitolo della storia offra qualche emozione in più onestamente, la leggerò perchè come sapete non sono tipo da lasciare le storie incomplete (mi è successo solo in un caso!), quindi a presto con la prossima recensione

Alessandra


 

Nessun commento:

Posta un commento