Lo stralcio del mese

"Words can sometimes have a far greater effect on HEART than a kiss" (Maybe Someday)

martedì 10 gennaio 2017

ANTEPRIMA - "La voce nascosta delle pietre" di Chiara Parenti

Buonasera amiche, oggi voglio presentarvi in anteprima un libro fantastico che ho avuto l'immensa fortuna di leggere in anteprima grazie alla fiducia della sua bravissima autrice, Chiara Parenti.
Avevo già conosciuto questa autrice per altri suoi libri, e anche questa volta non mi ha deluso, anzi...la sua storia mi ha completamente coinvolta e sconvolta...ma seguitemi, venite con me a conoscere Luna, Leo e Pietro in "La voce nascosta delle pietre"

Titolo: La voce nascosta delle pietre
Autrice: Chiara Parenti
Casa Editrice: Garzanti
Genere: Romanzo Contemporaneo
Pagine: 384
Prezzo ebook: 9,99€
Prezzo cartaceo: 16,90€
Data di uscita: 12 gennaio 2017

TRAMA:
"L'agata mi dà coraggio.
L'acquamarina mi regala felicità.
Ho imparato ad ascoltare le pietre.
Solo loro conoscono il mio destino"

"Segui le pietre. Solo loro regalano la felicità." Luna è una bambina quando il nonno le dice queste parole speciali insegnandole che l'agata infonde coraggio, l'acquamarina dona gioia e la giada diffonde pace e saggezza. E lei è certa che quello sia il suo destino. Ma ora che ha ventinove anni, Luna non crede più che le pietre possano aiutare le persone. Non riesce più a sentire la loro voce. Per lei sono sassolini colorati che vende nel negozio di famiglia, mentre il nonno è in giro per il mondo a cercare gemme. Perché il suo cuore porta ancora i segni della delusione. Si è fidata delle pietre, di quello che nascondono, di quello che significano. Si è fidata di quel ragazzo di sedici anni che attraverso di loro le parlava di sentimenti. Dell'amicizia che cresceva ogni giorno e racchiudeva in sé la promessa di un amore indistruttibile. Leonardo era l'unico a credere come lei nel fascino dei minerali e dei cristalli. Leonardo che in una notte di molti anni prima l'ha abbandonata, senza una spiegazione, senza una parola. E da allora il mondo di Luna è crollato, pezzo dopo pezzo. A fatica lo ha ricostruito, non guardando mai più indietro. Fino a oggi. Fino al ritorno di Leonardo nella sua vita. E' lì per darle tutte le risposte che non le ha mai dato. Risposte che Luna non vuole più ascoltare. Fidarsi nuovamente di lui le sembra impossibile. Ha costruito intorno al suo cuore un muro invalicabile per non soffrire più. Ma suo nonno è accanto a lei per ricordarle come trovare conforto: il quarzo rosa, la pietra del perdono, e il corallo che sconfigge la paura. Solo loro conoscono la strada. Bisogna guardarsi dentro e avere il coraggio di seguirla. Un debutto potente, una storia unica, un mondo affascinante come quello delle pietre. Un romanzo intenso sulle emozioni. Sulle scelte dettate dalla vita e sul coraggio di sovvertirle per seguire i propri desideri. Perché per ognuno esiste una pietra che può donare la felicità.

RECENSIONE: ci troviamo di fronte a un libro che emoziona, di una storia che entra sottopelle pagina dopo pagina, che parla di speranza disattese, di sogni che vanno in frantumi, di dolore profondo, di sentimenti che nascono e crescono insieme ai protagonisti.
I protagonisti sono Luna, Leo e Pietro, tre personaggi che per motivi diversi mi sono entrati nel cuore, e credo che per me sarà difficile lasciarli andare. Ma andiamo per ordine.
La storia è narrata da Luna, che racconta della sua infanzia felice vissuta con Leo, del suo desiderio di diventare una cacciatrice di gemme proprio come suo nonno Pietro, desiderosa di vivere avventure in Thailandia, in Sud Africa e in ogni parte del mondo in cerca di pietre preziose insieme al suo amico di sempre, Leo.
La loro amicizia cresce, così come i momenti che passano insieme, sempre scanditi da quelle gemme che il nonno Pietro ha loro insegnato a conoscere così bene, quelle pietre che secondo lui li guideranno sempre, e che sempre li riporteranno a casa. E Luna il potere delle pietre lo sente davvero, lo sente più di tutti gli altri, almeno fino a quando un dolore la porterà a non volere più ascoltare la loro magia. La sua vita non verrà più illuminata dalle mille sfaccettature delle sue amate pietre, ma soltanto da dolore e rancore.

"Hai mandato in frantumi il mio cuore, lo hai preso e lo hai ridotto in polvere."

Il nonno giocherà un ruolo fondamentale in tutta la storia e in tutta la vita della sua dolce Luna, si perché sarà lui che in ogni momento cercherà di aprirle gli occhi e di farle sentire di nuovo il potere di quelle gemme che da sempre sono state protagoniste della loro vita. Nonno Pietro è il personaggio che più mi è rimasto nel cuore: la sua devozione per Luna, il suo amore per Leo...il modo in cui cerca a tutti i costi, anche con l'inganno di ricondurre all'ovile 'i suoi diamanti', la sua forza d'animo...lui è davvero il punto di forza del romanzo, e il cardine della vita di Luna, quella vita a cui lei ha rinunciato per chiudersi in un dolore sordo e in una relazione che le dona tranquillità, ma priva di quello spirito avventuriero che lui ha cercato di preservare in lei da sempre.
Leo è dapprima un bambino timido, poi diventerà un adolescente impacciato per finire con l'essere un adulto con una sola certezza, la sua Luna. E' un ragazzo di una dolcezza disarmante, ogni sua singola parola e ogni suo gesto mi ha emozionato profondamente, e mi ha fatto anche sorridere. Si perché è un personaggio che sa scherzare e ridere anche se la vita lo metterà a dura prova diverse volte.

Non voglio raccontare troppo perché è davvero una storia che va letta aprendo il proprio cuore a tutte quelle sfaccettature tipiche delle pietre, ma l'autrice ha saputo descrivere benissimo i sentimenti di ogni singolo personaggio, anche di quelli minori, che hanno comunque un ruolo fondamentale nella storia. Le pietre ci conducono in un mondo magico fatto di bagliori, di venature, di piccoli intagli, di sentimenti puri proprio come le pietre levigate, un mondo fatto anche di tanti colori, proprio come quelli delle gemme che nonno Pietro cerca nei suoi viaggi in lungo e in largo per il mondo.

Un romanzo bellissimo, coinvolgente, che insenga a non rinunciare mai ai propri sogni, a non smettere mai di sperara, a non rinunciare alla propria vita neanche quando il dolore sembra insopportabile, perché alla fine la vera vita è questa:

"Correte, cadete, rialzatevi, e non abbiate paura di sporcarvi. I tesori più grandi sono ben nascosti, i diamanti affondano nel fango, ma non dovrete mai smettere di cercare! Cercate, cercate e, se non trovate quello che davvero volete, continuate a cercare ancora. Non arrendetevi, non è solo uno il sentiero che porta alla felicità. Voi seguite una strada che sia solo la vostra, seguite le pietre, loro vi indicheranno la via. E se vi perderete, vi riporteranno a casa."

Alla prossima, e grazie a Chiara Parenti e alla casa editrice Garzanti per la bella opportunità che mi hanno dato, e mi raccomando, il 12 gennaio tutti in libreria per acquistare questo bellissimo libro !

Alessandra

2 commenti: